Non riesci a imparare l’inglese? Prova con la lingua frisona, che gli somiglia

Tra tutte le lingue imparentate, è quella che – sostengono gli specialisti – risulta più vicina. Certo, non ha subito molte delle evoluzioni incontrate dall’inglese (ad esempio, l’ingresso massiccio di vocaboli francesi), ma a un ascolto non troppo attento si coglie una certa familiarità

Schermata 2017 09 21 A 16
23 Settembre Set 2017 0830 23 settembre 2017 23 Settembre 2017 - 08:30

Esistono lingue simili all’inglese? No. È un miscuglio unico, sia dal punto di vista storico che dal punto di vista grammaticale. Un impianto piuttosto semplice – morfosintassi elementare, forme perifrastiche – che viene subissato da un vocabolario pressoché infinito (anche grazie a una ricchezza creativa immensa), uno spelling anarchico, una varietà di modi e sfumature impensabile.

Esiste però una lingua che, per questioni “genetiche” viene spesso avvicinata all’inglese. È il frisone. Un dialetto germanico, diffuso appunto tra Germania e Paesi Bassi. In epoca medievale, sostengono i linguisti, inglesi e frisi potevano addirittura capirsi. Poi certo, gli inglesi hanno subito diverse invasioni (ad esempio, i normanni), hanno imparato nuove parole francesi, hanno dimenticato di coniugare i veri per persona e numero e così facendo si sono distinti dai più conservativi frisoni.

Eppure, ancora oggi, al semplice orecchio del semplice straniero, le due lingue suonano simili. Per chi fosse curioso, qui un esempio:

E per chi si fosse perfino appassionato, c’è anche una comoda grammatica frisona.

Potrebbe interessarti anche