Finanziare la laurea con un’app? Ora è possibile, grazie ai sostenitori

In media ogni famiglia italiana spende tra i 10mila e 15mila euro all’anno per mantenere uno il figlio studente fuori sede. L'app Gimme5 offre una soluzione per farsi aiutare da genitori, amici e parenti a pagare le spese per libri e affitti. Ma anche per supportare associazioni come il FAI

Corona Allora Laurea_Linkiesta

Wikipedia

Wikipedia

16 Ottobre Ott 2017 1020 16 ottobre 2017 16 Ottobre 2017 - 10:20
WebSim News

In media ogni famiglia italiana spende tra i 10mila e 15mila euro all’anno per mantenere il figlio che studia fuori sede. Forse è anche questo uno dei motivi per cui siamo il Paese dell’Unione europea con meno laureati. Secondo l’Ocse su 100 italiani, solo 18 hanno una laurea. Fino a qualche decennio fa i nonni e genitori mettevano i soldi da parte (alcuni anche sotto il materasso) per realizzare il sogno di avere un figlio o un nipote “dottore”.

Dal 2013 esiste l’app Gimme 5, un salvadanaio digitale per risparmiare piccole e grandi somme e farle crescere nel tempo, a partire da 5 euro. Il modo più semplice per mettere da parte una piccola somma ogni giorno in modo da ritrovarsi con un tesoretto da poter utilizzare in futuro, a seconda dei bisogni.

Disponibile per tablet e smartphone (IOS e Android), l’app ha pubblicato da poco una nuova versione con una funzionalità destinata a chiunque voglia aiutare chi gli è vicino a realizzare i propri sogni. La nuova funzione si chiama il “Sostenitore” e permette di invitare la propria cerchia di amici e parenti a contribuire al proprio obiettivo di risparmio. Ora si può coinvolgere la propria cerchia nei propri progetti o sogni a cui teniamo di più. Dalla coppia che ha bisogno di una mano per la lista nozze, a un ragazzo che vuole farsi sostenere per il viaggio dei suoi sogni, all neolaureato che vorrebbe finanziare la sua start up. Ma soprattutto lo studente che decide di studiare in un’altra città e laurearsi per entrare nel mondo del lavoro.

Affitto, cibo, libri. Le spese da affrontare per laurearsi sono tante e il miglior modo per affrontarle è creare dinamiche di risparmio condivise con i genitori e i parenti Sicure perché ci fidiamo dei nostri amici e familiari. Per farsi sostenere basta creare un obiettivo di risparmio nell’app. Si può condividerlo con chiunque anche con chi non è cliente diGimme5. Il bonfico ricevuto poi viene trasferito nel conto associato all'obiettivo da raggiungere.

La funzione “sostenitore” di Gimme5 non è soltanto utile per i progetti e i sogni delle persone, ma può diventare una risorsa in più per le fondazioni, gli enti non profit o le associazioni che hanno la possibilità di invitare i propri contatti a contribuire ad un progetto. Così come ha fatto il Fondo Ambiente italiano, l’associazione che tutela e protegge il patrimonio naturale e artistico italiano. Fai ha deciso di utilizzare la funzione “Sostenitore” diGimme5 per raggiungere il suo obiettivo di raccolta fondi del progetto “Ricordiamoci di salvare l’Italia”. Accedendo dall’app sarà possibile iscriversi alla fondazione e fare una donazione. E per ogni contributo, Gimme5offrirà al Fai un ulteriore sostegno. Un motivo in più per finanziare una delle associazioni che sta facendo di più per tutelare il nostro Paese.

Potrebbe interessarti anche