Il negozio si digitalizza, il digitale si umanizza: come i robot cambieranno il lavoro

Shop Talk Europe, oltre 2.300 partecipanti di 50 paesi per parlare della rivoluzione digitale in atto.

Shoptalk Linkiesta
7 Novembre Nov 2017 1420 07 novembre 2017 7 Novembre 2017 - 14:20
Tendenze Online

Quali sono i temi in agenda dei manager del retail internazionale? La più recente occasione per scoprirlo è stato Shop Talk Europe, che a ottobre ha riunito a Copenaghen oltre 2.300 partecipanti di 1.300 aziende di 50 paesi. A fornire alcuni highlights del convegno è Fabrizio Valente, ceo e fondatore di Kiki Lab nel corso dell’annuale appuntamento con Ki Best, il retail tour virtuale dedicato alle tendenze emergenti e ai casi innovativi e di successo, frutto delle visite a oltre 300 punti vendita nel mondo.

Ovviamente, il tema centrale è quello della rivoluzione digitale che, come racconta Valente, polarizza le posizioni tra i digifans e i digidoubt. Per i primi non ci sono dubbi: il 40% delle aziende Fortune 500 morirà in dieci anni e nel 2020 gli algoritmi influenzeranno un miliardo di lavoratori, tanto che l’85% di tutte le interazioni non sarà tramite umani, ma tra l’uomo e la macchina. Anche nelle organizzazioni sono in atto cambiamenti nelle funzioni: da Stitch fix, un servizio di personal stylist online, è comparso il Chief algoritme officer.

Sempre nel 2020 (cioè domani) il 50% dei messaggi digitali sarà vocale e il 30% delle aziende utilizzerà l’intelligenza artificiale almeno in uno dei suoi processi di vendita. In futuro, si dice, l’intelligenza artificiale conoscerà l’individuo più di quanto lui conosca se stesso e sarà in grado di compiere meglio qualsiasi scelta.

Continua a leggere su Tendenze Online.

Potrebbe interessarti anche