Riscoprire l’arte oratoria per fare carriera nella vita

È il progetto dell’università di Parigi 8, a Saint Denis: insegnare a parlare (e prima ancora ad ascoltare) è la chiave per vincere e convincere, superare colloqui di lavoro ed entrare nel mondo del lavoro

000 UV1DB (1)

LUDOVIC MARIN / AFP

7 Dicembre Dic 2017 0715 07 dicembre 2017 7 Dicembre 2017 - 07:15

Nelle scuole e nelle università si impara di tutto, fuorché una cosa: parlare. La capacità di tenere discorsi, formulare frasi a effetto, intrattenere le persone senza risultare noiosi è abbandonata alle inclinazioni e/o capacità naturali di ogni individuo. L’arte oratoria, un tempo cardine e fulcro dell’intero percorso educativo di una persona, è relegata ai margini. Parlare bene non conta più. Al massimo – e vale soprattutto per i politici – conta parlare in modo breve e incisivo per funzionare in televisione.

Eppure l’oratoria è importante. Ne è convinto Bertrand Périer, che ha istituito il concorso Eloquentia all’università di Saint-Denis, a Parigi 8. È uno strumento utilissimo che, dice, “favorisce l’inserimento sociale e lavorativo”. I suoi studenti, che partecipano a un corso nella stessa università, imparano prima di tutto “ad ascoltare”. Non è retorica: prima di parlare, bisogna sempre vedere come si comportano gli altri. E poi “apprendono i codici del dibattiti”, sfogliano “manuali classici”, si esercitano “in un laboratorio di espressioni sceniche” e si preparano “per le interviste di lavoro insieme a dei professionisti del settore”. Alla fine del corso sanno “ascoltare, scegliere gli argomenti più efficaci” e, soprattutto, “sviluppare un eloquio persuasivo”.

È un aspetto che, in un mondo dominato dalle technicalities di un curriculum, o dal linguaggio scarno e inespressivo dell’azienda, viene sempre messo da parte. Ma che mantiene potenzialità importanti: saper parlare, più ancora che saper scrivere, permette di lasciare buone impressioni, esprimere al massimo le proprie necessità e rendere chiaro il proprio pensiero. Inoltre, regala quella sicurezza delle proprie idee (basta esporle bene perché sembrano, quasi per magia, più intriganti) che, nella vita e nella carriera, possono fare la differenza.

Potrebbe interessarti anche