Natale troppo caldo? Istruzioni per crearsi la neve da soli

Un esperimento che divertirà molto i bambini e che permette di regalare un po’ di atmosfera natalizia anche nelle zone più calde del pianeta

000 UY27X

Kirill KUDRYAVTSEV / AFP

18 Dicembre Dic 2017 0820 18 dicembre 2017 18 Dicembre 2017 - 08:20
Tendenze Online

Il tempo è imprevedibile. Il climate change, poi, ha portato a surriscaldamenti imprevisti in zone fredde e nevose. L’unico modo per essere sicuri di avere la neve a Natale, viste le premesse, è fabbricarsela da soli.

Non è un’arte semplice, ma può aiutare a intrattenere i bambini durante le feste (almeno, quelli più interessati a giocare al piccolo chimico).

Come dimostra questo video di Science Friday, l’esperto in fiocchi di neve Ken Libbrecht mostra come sia possibile ricreare una bella quantità di neve (da lanciarsi in palline, poi, se si vuole) in una bottiglia di plastica. Non ci vuole molto: alcuni ingredienti essenziali, come la bottiglia d’acqua (ovvio), una lenza da pesca, una spugna, un fermaglio, alcune spille e un po’ di ghiaccio secco.

Come si fa? Semplice. Occorre tagliare il fondo della bottiglia, separarlo e inserirvi la spugna, fissandola con la lenza e la spilla. Il corpo della bottiglia, privato del fondo, andrà messo in un cesto con il ghiaccio secco (è molto più freddo del ghiaccio normale, per cui occorre usare molta attenzione). Il tutto andrà coperto con il fondo della bottiglia tagliato in precedenza. Il filo (la lenza) correrà al suo interno.

La neve (in realtà, per essere tecnici, è brina) si formerà nel giro di poco tempo, proprio intorno al filo. La spugna catturerà il vapore acqueo, che confluisce nella sua direzione perché ha una temperatura più calda, e formerà dei cristalli lungo la lenza. Il processo è osservabile e, in poco tempo, porterà un po’ di neve e un po’ di Natale a tutti.

Potrebbe interessarti anche