Quattro rimedi per impedire che la vita di coppia si trasformi in routine

Non basta il buonsenso, serve confronto e chiarezza. E, al tempo stesso, la volontà di non litigare per piccole cose che, alla lunga, diventano enormi

Pexels Photo 246490
9 Febbraio Feb 2018 0735 09 febbraio 2018 9 Febbraio 2018 - 07:35
Tendenze Online

Bello stare insieme, certo. Ma dopo qualche tempo la vena romantica si esaurisce, la passione scende, la normalità si impone fino a ingrigire. E alla fine la vita di coppia diventa una vita tra single coinquilini, con in più alcuni obblighi fastidiosi che i coinquilini si risparmiano volentieri.

C’è un modo per evitarlo? Forse sì. Di sicuro si può, in qualche modo, attenuare la noia del vivere insieme, ad esempio seguendo questi quattro consigli.

Addio al telefono
Secondo quanto racconta qui la psicologa clinica Traci Stein, uno dei nemici principali della relazione è il cellulare. Certo, tutti passano ore sui social, scrollando a tempo perso la loro pagina. I rischio è di farlo senza prestare attezione al partner. È una situazione semi-ipnotica pericolosa, perché sebbene si sia presenti, in realtà si dà l’impressione di essere lontani e distaccati. Il telefono è davvero uno schermo che separa dal mondo e permette/impone di ignorarlo. Se nel mondo c’è anche il partner, allora qualcosa smetterà di funzionare.

Insistere sulle proprie insicurezze
Se ci si sente sotto giudizio in ogni momento, se non si è in grado di capire a cosa stia pensando l’altro (o addirittura si comincia a temere che voglia rompere il rapporto), se – insomma – manca quell’intesa che non richiede l’uso di parole, allora anche il senso della storia d’amore comincia a scemare. Sentire che la storia non funziona è il modo migliore per non farla funzionare. La cosa più semplice è ricominciare a parlare: confidare al partner timori e paure. Se non si ha il coraggio di fare nemmeno questo, allora si suggerisce di cambiare partner.

Evitare sessioni di autoanalisi
Se parlare troppo poco sulle difficoltà che si vivono nei confronti del partner è un male, lo è anche il contrario. Non tutto merita di essere studiato, sezionato, illustrato in modo serio e approfondito. Esiste una zona grigia enorme di cose su cui è meglio lasciare stare, piccoli fastidi che si possono solo ignorare (e non tirare fuori nei momenti del litigio). La vita di coppia non va confusa, insomma, con la terapia di coppia.

Litigare spesso per piccole cose
Succede sempre. Sulla posto da dare alle cose. Sulla pulizia. Sulle abitudini di tutti i giorni. A volte, nonostante gli affetti, è difficile conciliare gli stili di vita tra due persone con atteggiamenti molto diversi nella quotidianità. E allora è meglio confrontarsi. Sì, ma con attenzione: se l’altro avverte il tentativo, da parte vostra, di cambiare le sue abitudini, si ribellerà. E prima o poi la cosa diventerà grave. In questo senso la strada giusta è il compromesso.

Potrebbe interessarti anche