Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banco BPM: le grandi banche italiane tornano a brillare

Le notizie finanziarie della settimana, tra Twitter che si assicura il primo trimestre in utile della storia da quando è quotata, e Fiat Chrysler che deve ricorrere ancora alla cassa integrazione perché Il SUV targato Maserati non vende. Su Websim

Unicredit Gae Linkiesta
13 Febbraio Feb 2018 1110 13 febbraio 2018 13 Febbraio 2018 - 11:10
WebSim News

1) Raffica di risultati dalle grandi banche italiane. I conti di Unicredit sono tornati a brillare, con un utile netto di 5,5 miliardi di euro e il CdA di piazza Gae Aulenti ha proposto il pagamento di un dividendo in contanti di 32 centesimi per azione. Grazie ad un leggero aumento dei ricavi e un significativo taglio dei costi, il margine operativo lordo è cresciuto del 15,8% a 8,27 miliardi di euro. Anche i risultati di Banco BPM sono stati apprezzati dalla comunità finanziaria: il terzo gruppo bancario italiano ha chiuso l’anno con un utile netto normalizzato di 557,8 milioni di euro. A questo risultato si sono aggiunte cessioni di sofferenze per circa 5 miliardi oltrepassando così gli obiettivi previsti dal piano. Banco BPM guadagna il 19% a Piazza Affari da inizio anno, mentre Unicredit è in saldo positivo del 16%. La stella è stata però Intesa Sanpaolo, che ha chiuso il 2017 con un utile a 7,3 miliardi, grazie ad un contributo di 3,5 miliardi di euro derivante dall’avviamento negativo dell'acquisizione delle banche Venete.

2) Il SUV targato Maserati non sfonda e Fiat Chrysler deve ricorrere ancora alla cassa integrazione. Secondo indiscrezioni, il gruppo ridurrà del 60% le ore di lavoro allo stabilimento di Torino Mirafiori nei prossimi sei mesi. Il contratto di solidarietà riguarda anche i dipendenti della linea Maserati Levante. Il gruppo italo-americano ha inoltre comunicato un cambio al vertice di Alfa-Maserati. L’impatto sui conti è limitato, ma secondo gli analisti i segnali non sono positivi e si allontana la piena valorizzazione del polo del Lusso Alfa-Maserati.

Vuoi sapere quali sono gli altri 8 titoli da tenere d’occhio in Piazza Affari secondo Websim? CLICCA QUI

Potrebbe interessarti anche