L'agenzia ICE e Intesa Sanpaolo firmano un accordo per aiutare le imprese italiane

Il Made in Italy è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Molto spesso, però, le aziende hanno difficoltà a inserirsi a livello internazionale. Per questo l'Ice e la Banca Intesa Sanpaolo hanno dato vita ad un nuovo progetto, per favorire lo sviluppo delle imprese italiane nel mercato estero

Business Linkiesta
15 Marzo Mar 2018 1100 15 marzo 2018 15 Marzo 2018 - 11:00

Gli imprenditori italiani sono sempre più consapevoli della necessità di ridefinire i propri progetti di espansione internazionale potenziando non solo le proprie competenze ma soprattutto il multichannel marketing strategy, per competere nel mondo. Dunque non più una comunicazione one-to-one (come era normale negli anni ’80 e primi anni ’90): il produttore ormai utilizza sempre più canali per raggiungere più facilmente i potenziali clienti. Il Made in Italy è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo e la domanda sul mercato è in forte crescita. Per questo i nostri imprenditori hanno subito compreso le grandi potenzialità derivate dall’ampliamento del proprio business mediante l’export. Di certo esportare i prodotti è un processo complesso. Esiste, tuttavia, un’agenzia tutta italiana che ha il compito di aiutare le imprese italiane sui mercati esteri.

La ICE è l’organismo attraverso cui il nostro Governo favorisce lo sviluppo economico-commerciale delle nostre imprese. Ma non solo: promuove l’attrazione degli investimenti esteri nel Bel Paese. L’ICE svolge attività di informazione, assistenza, consulenza, promozione e formazione alle piccole e medie imprese italiane. Gli obiettivi dell’azione riguardano, in generale, la valorizzazione delle qualità della produzione italiana ed in particolare l’incremento delle vendite sui mercati selezionati, la costituzione di reti di rappresentanza e di centri di commercializzazione dei prodotti, la collaborazione commerciale e industriale anche in collegamento con organismi internazionali.

Ogni anno l’ICE organizza oltre 400 iniziative promozionali: partecipazioni a fiere, seminari, incontri tra operatori, ricerche di mercato, campagne di comunicazione per promuovere il Made in Italy nel mondo.

Il Made in Italy è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo e la domanda sul mercato è in forte crescita. Per questo i nostri imprenditori hanno subito compreso le grandi potenzialità derivate dall’ampliamento del proprio business mediante l’export.

E proprio oggi 15 marzo 2018, l’agenzia ICE e la Banca Intesa Sanpaolo siglano a Torino un nuovo accordo per favorire la crescita delle imprese italiane nei mercati internazionali. L’obiettivo è orientare e sostenere le imprese interessate a operare nei mercati internazionali, attraverso attività di carattere consulenziale, formativo e informativo. La partnership si inserisce in un contesto favorevole per le esportazioni italiane, che anche in futuro potranno rappresentare una leva di crescita importante per la nostra economia. Sui mercati esteri si aprono opportunità straordinarie, grazie soprattutto al digitale, che annullano le distanze verso i Paesi con maggiore lontananza fisica e culturale.

La partnership si inserisce in un contesto favorevole per le esportazioni italiane, che anche in futuro potranno rappresentare una leva di crescita importante per la nostra economia. Sui mercati esteri si aprono opportunità straordinarie, grazie soprattutto al digitale, che annullano le distanze verso i Paesi con maggiore lontananza fisica e culturale

Intesa Sanpaolo e Agenzia ICE mettono insieme le proprie competenze per sostenere la crescita delle nostre aziende, accompagnandole in tutte le fasi del processo di internazionalizzazione. In particolare, l’accordo prevede non solo lo svolgimento di un’attività di consulenza alle imprese clienti della banca (attraverso l’erogazione di pacchetti di servizi ad hoc a tariffe agevolate), ma anche l’attivazione di forme di collaborazione, quali la compartecipazione a eventi, convegni, seminari, manifestazioni, fiere e missioni in Italia e all’Estero. Punti forti saranno la realizzazione di iniziative di formazione (con il coinvolgimento di Intesa Sanpaolo Formazione) e la collaborazione, attraverso Intesa Sanpaolo Innovation Center, a iniziative finalizzate a intercettare la domanda d’innovazione delle imprese: match-making, sinergie con incubatori, centri di ricerca e istituzioni partner, connessioni con imprenditori e investitori di altri Paesi.

Potrebbe interessarti anche