Arriva la MiFID2: è ora che il risparmiatore si faccia tre domande importanti

La nuova direttiva, che tende ad aumentare il grado di trasparenza dell’investimento e di consapevolezza da parte del risparmiatore, è molto conosciuta tra gli addetti ai lavori. Ma tra gli investitori?

000 11D40U

AHMAD AL-RUBAYE / AFP

21 Marzo Mar 2018 1555 21 marzo 2018 21 Marzo 2018 - 15:55
WebSim News

La MiFID2 riguarda tutti noi. Banche, gestori, promotori, consulenti, in primo luogo. Ma soprattutto i risparmiatori. La nuova normativa è studiata e conosciuta dagli addetti ai lavori, ma nasce e si sviluppa per tutelare gli interessi dell’investitore. Per questo è meglio conoscerla e studiarla.

In linea di principio, grazie alla MiFID2, molte informazioni in merito ai propri investimenti, saranno più chiare e trasparenti. La direttiva punta a rendere il risparmiatore più consapevole delle spese che sostiene e delle proposte di investimento che gli vengono sottoposte. È importante allora, per cominciare a orientarsi, partire da tre domande fondamentali.

Continua a leggere su Euclidea

Grazie alla MiFID2 molte informazioni in merito ai propri investimenti saranno più chiare e trasparenti

Potrebbe interessarti anche