La Torre Eiffel cambierà colore e (forse) diventerà rossa

A ottobre cominceranno i lavori per passare una bella mano di vernice sul monumento più rappresentativo di Parigi e della Francia intera

Tour Eiffel Bleu Blanc Rouge (Pixinn
22 Marzo Mar 2018 0725 22 marzo 2018 22 Marzo 2018 - 07:25

I parigini detestavano la Torre Eiffel, al momento della sua costruzione, per il colore. Sembrerà strano ma in origine il monumento più rappresentativo della città (e della Francia tutta) era tutto rosso.

Da quel momento, poi, le cose sono cambiate. La torre nella sua vita ha conosciuto 19 mani di colore e adesso si è deciso di passare la ventesima. Secondo il parere del Ministero della Cultura e il Comune di Parigi, forse è il momento di abbandonare quel color metallo tenue che la contraddistingue da qualche anno e, perché no, tornare al rosso primigenio. Ormai i tempi sono cambiati.

“È come con i dipinti: riscopriamo i colori originali e li riportiamo in vita”, ha detto uno specialista del ministero a Le Parisien. Ci sarà da discutere, però. Gustave Eiffel, l’architetto e ingegnere che creò la torre scelse il rosso perché avrebbe difeso meglio la struttura dalla ruggine. Ma poi è stata colorata anche di ocra, è diventata gialla e ha conosciuto varie sfumature di marrone. Si sono fatte anche sperimentazioni, giocando con le ombreggiature e modificando gli effetti che vanno dai piedi alla cima.

E adesso? È ancora tutto da decidere, ma l’opzione del rosso è molto quotata. In ogni caso ci vorranno almeno 60 tonnellate di colore, e almeno tre anni per completare i lavori. Si comincia a ottobre, per cui ancora qualche mese per decidere ci sarà.

Potrebbe interessarti anche