Eternit: ecco la sentenza integrale del tribunale di Torino

20 Febbraio Feb 2012 1003 20 febbraio 2012 20 Febbraio 2012 - 10:03
...

Foto SentenzaEcco la sentenza integrale con cui il Tribunale di Torino ha condannato a 16 anni Stephan Schmideiny e Louis De Cartier, accusati di disastro ambientale doloso e omissione volontaria di cautele antinfortunistiche

Alcune proteste si sono levate nei giorni successivi la sentenza visti i mancati risarcimenti di alcuni parti civili, che hanno dovuto fare i conti con la prescrizione di alcuni reati. Sull'edizione torinese di Repubblica, il presidente dl tribunale di Torino spiega «E' possibile che molte parti civili siano rimaste deluse dal fatto di non essersi viste riconosciute il diritto al risarcimento del danno - ha spiegato Panzani - ma ciò non è frutto di un errore, bensì conseguenza del tipo di patologia lamentata, non sempre correlata all'esposizione all'asbesto, e ancor più dal fatto che il reato di omissione di cautele antinfortunistiche è stato dichiarato prescritto per tutti, e non solo per Bagnoli e Rubiera, per le malattie professionali
manifestatesi prima del 13 agosto 1999».

Le motivazioni alle oltre 200 pagine di sentenza che il giudice Casalbore ha impiegato poco più di tre ore per leggere integralmente, arriveranno tra 90 giorni. Lì si chiariranno tutte le decisioni dei giudici che hanno emesso la sentenza la scorsa settimana.

Intanto la battaglia all'amianto dalle parti della procura di Torino non si ferma, e le stime dicono che, a conti fatti, è come se" ogni italiano avesse comprato un chilo di amianto".