Il giudizio di Paride, terza giornata

11 Giugno Giu 2012 0009 10 giugno 2012 11 Giugno 2012 - 00:09
...

Iniesta

El dulce...Italia - Spagna è stata una bellissima partita, piena di calciatori messi nella condizione di giocare a calcio ( e dopo le partite viste ieri, questo non era affatto un dato scontato ), con una serie di scontri tattici interessantissimi ( difesa a tre contro "falso centravanti", De Rossi modello Blason, Pirlo - Xavi sconto tra  dittatori etc etc )... ma il giudizio di Paride è volubile, e oggi pomeriggio ha avuro occhi solo per un' altra storia...una storia dove non trovano posto dati statistici nè alcuna misura d'efficacia o efficienza... una storia d'amore...consumata su un campo adesso fiorito...seminato dalla passione che avvampava tra il pallone e Andrès Iniesta.

Non c'è telecamera che possa cogliere il labiale di un pallone che rotola, se fosse esistita avrebbe colto un pallone esultante, impegnato nel canto per richiamare il suo cavaliere danzante. . Iniesta scava alcove amorose per la sua bella, la conduce su canali invisibili in una romantica luna di miele, la germisce trasportandola in un universo parallelo, dove non ci sono avversari nè compagni...solo loro due ed una meravigliosa danza. 

"Ya no estás más a mi lado, corazón
En el alma solo tengo soledad
Y si ya no puedo verte
Porque Dios me hizo quererte
Para hacerme sufrir más

Siempre fuiste la razón de mi existir
Adorarte para mí fue religión
Y en tus besos yo encontraba
El calor que me brindaba
El amor, y la pasión

Es la historia de un amor
Como no hay otro igual
Que me hizo comprender
Todo el bien, todo el mal ..."