I serial killer nascono a novembre

9 Luglio Lug 2012 1257 09 luglio 2012 9 Luglio 2012 - 12:57

Avevo letto di questa ricerca un po’ di tempo fa, poi l’avevo (stranamente) rimossa da quella parte di cervello che immagazzina le cose importanti, quella che – per intenderci – per noi donne è fatta a forma di scarpa col tacco.
Poi mi è ricapitata sottomano e io, come Oscar Wilde, riesco a resistere a tutto fuorché alle tentazioni.
Come ignorare siffatto studio? Come restare indifferenti davanti al fatto che fior fiore di scienziati si sono riuniti attorno ad una tavola rotonda per risolvere il grande mistero della vita?

Altro che bosoni, qui ci va di mezzo il nostro quotidiano. Questi sì che sono studi utili! Figuriamoci che sto quasi pensando di scrivere questo post in Comic Sans, data l’importanza della ricerca.
Già, perché sembra che il nostro mese di nascita – attenzione, attenzione – possa fortemente influenzare il resto della nostra vita.
Secondo Russell Foster, della Oxford University, tutto – durata della vita, peso, riuscita scolastica, malattie – è in qualche modo legato al nostro compleanno, non ci si scappa.
Qual è, quindi, o quale poteva essere il nostro destino secondo il calendario? Ecco qua:

Gennaio: va male, malissimo, perché i nati a gennaio rischiano più degli altri di andare incontro all’Alzheimer. Sic transit gloria mundi.
Febbraio: mese di artisti e narcolettici, il mio. Per la narcolessia, ovviamente, non per l’estro creativo.
Marzo: piloti e musicisti. Chopin e Lady Gaga su tutti, mica briciole.
Aprile: altro che dolce dormire, aprile è il mese degli alcolizzati e del Parkinson. Unica consolazione, finché dura si guadagna parecchio.
Maggio: somari a scuola, ma salute di ferro. Cosa volete di più dalla vita?
Giugno: premi Nobel a gogò, a quanto sembra. Chi sta programmando un figlio, ci faccia un pensierino.
Luglio (col bene che ti voglio): ottimisti sì, ma quattrocchi. In fondo, c’è un lato oscuro in ognuno di noi.
Agosto: purtroppo grosse difficoltà a scuola. Sarà l’effetto vacanza?
Settembre: ça va sans dire, questo mese pullula di secchioni. Tra l’altro longevi ed in ottima forma.
Ottobre: non solo atleti e sportivi, ma anche i più longevi in assoluto. Tiè.
Novembre: ahi ahi, mese di pessimisti e, soprattutto, di serial killer. Calcolando che conosco tantissime persone nate a novembre, direi che devo guardarmi le spalle.
Dicembre: aiutanti di Babbo Natale? Asinelli di Santa Lucia? Spacciatori di mortaretti? Niente di tutto questo. Semplicemente, dicembre è il mese dei dentisti. Che barba, che noia.

Ma è la scienza, bellezza!

Psycho