Dallo champagne pariolino alla risottata democratica: ecco il nuovo Pdl.

25 Settembre Set 2012 1805 25 settembre 2012 25 Settembre 2012 - 18:05

Dalle maschere di Carluccio «Ulisse» De Romanis a Roma - tra champagne Mum e spiedini di frutta fresca - a una risottata stile vecchie feste dell'Unità in zona Famagosta a Milano, periferia sud del capoluogo lombardo. Scatta l’austerity tra le file del Popolo della Libertà meneghino, dopo gli scandali nella regione Lazio di Renata Polverini.

Non ci sono più le fastose feste al Lido di piazzale Lotto o al Castello Sforzesco, lunghe anche quattro giorni, quando per una cena con Silvio Berlusconi si arrivavano a chiedere 1200 euro solo per sedersi a tavola. Tutto finito. Tutto dimenticato. Ora si mangia il risotto nell’hinterland. E ci si arriva pure in metropolitana, nel nuovo stile del«Berlusconi su rotaia». 

Deromanisminotauro

Lo ha annunciato Giulio Gallera, consigliere del Pdl a palazzo Marino, in un comunicato: «Ho organizzato la prima Festa della Libertà a Milano, un'occasione per incontrare i cittadini e condividere idee, dar luogo a dibattiti o semplicemente incontrare degli amici. Vi aspetto, a partire dal pomeriggio, presso la Cascina Monterobbio in via San Paolino, 5 (M2 Famagosta)».

Nel settembre del 2010 i giornali titolavano sulla «Festa d’oro», una festa formato «Billionaire». 2,5 milioni di euro di budget, una mostra fotografica per ricordare i successi in politica estera del governo Berlusconi. Videomessaggi, conferenze stampa, quattro giorni di musiche, concerti, ristoranti. Birra alla spina, cocktails, discoteca. Decine di giornalisti. Polemiche di ogni tipo, scontri di potere. Belle donne. Poi il presidente di regione Lombardia, Roberto Formigoni, parlamentari del Pdl, qualche esponente di peso della Lega Nord: c'era la guerra a occupare posti in prima fila.

E oggi invece? Scrive Gallera: «Il filo conduttore della festa sarà 'ripartire dalle periferie' vera risorsa della città. Di questo si discuterà infatti sabato pomeriggio alle 16.00 insieme ai capigruppo Pdl delle Zone di Milano. Alle 19.00 sul palco insieme a me ci saranno il coordinatore del Pdl Lombardia Mario Mantovani e il coordinatore nazionale Ignazio La russa. A seguire alle 20.30 una risottata e alle 21.30 la serata proseguirà all'insegna della musica». A guardare le polemiche degli ultimi giorni in casa pidiellina speriamo che almeno il risotto non vada di traverso a qualcuno.