Ci sarebbero quattro referendum, in teoria

Ci sarebbero quattro referendum, in teoria

Il 12 giugno, tra poco più di un mese, sono indetti i referendum. La confusione sul quesito sul nucleare, da un lato, e il perdurante silenzio su quello riguardante il “legittimo impedimento”, dall’altro, stanno rendendo sempre più rare e confuse le occasioni di informazione, sul tema. Il silenzio in cui è caduto un istituto democratico previsto dalla Costituzione, che comporta anche un impiego di soldi pubblici, non ci piace. La nostra infografica riassume i prossimi passaggi e i temi dei quesiti, clicca sull’immagine per vederla al meglio.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta