Viaggio in Toscana ai tempi di TripAdvisor

Viaggio in Toscana ai tempi di TripAdvisor

C’era una volta il turismo prima di Internet e smartphone, quando per organizzare un viaggio o prenotare un albergo si faceva incetta di cataloghi. Oppure ci si affidava alle pubblicità ospitate dai settimanali italiani, capaci di stipare un centinaio di alberghi nello spazio di un foglio A4: arrivati a destinazione, spesso toccava fare i conti con una realtà molto diversa da quella rappresentata nelle piccole fotografie. Anche prenotare era una scocciatura: o ci si affidava alle agenzie di viaggio, con i rincari del caso, oppure – armati di pazienza – si prendeva in mano la cornetta e si faceva un bel giro di telefonate, alla ricerca di una stanza libera. Poi è arrivata la rete, seguita da Internet mobile.

Marina di Grosseto, spiaggia Le Marze
Venerdì 19 agosto decido di trascorrere la settimana successiva sulla costa maremmana: partenza lunedì mattina presto, ritorno venerdì sera. La prima scelta è Castiglione della Pescaia: Expedia.it e Booking.com non offrono alberghi liberi alla mia portata, così passo su TripAdvisor.it, il più grande sito di recensioni su hotel e ristoranti. Quanto a rapporto qualità prezzo, gli alberghi migliori di Castiglione sono tutti esauriti: provo allora con Marina di Grosseto, che dista pochi chilometri. Gli utenti del sito non hanno dubbi: il meglio, qui, è il tre stelle Hotel Rosmarina, immerso nella pineta. Scrivo una mail e nel giro di poche ore la proprietaria mi dice che hanno una stanza doppia disponibile, al prezzo di 140 euro al giorno in formula bed & breakfast. Confermo la prenotazione.

Marina di Grosseto, la pineta vista dall’alto
Marina di Grosseto non è un bel paese, ma in compenso è attraversato da una splendida pineta: al tramonto, dal solarium dell’hotel, le cime dei pini sembrano un immenso mare verde. Dopo un pomeriggio in spiaggia, la sera mi sposto a Castiglione della Pescaia: dove cenare per evitare brutte sorprese? Prendo l’iPhone e mi affido ancora a TripAdvisor.it: punto sul Bucaniere, un ristorante di pesce che garantisce una buona mangiata a prezzi più che abbordabili. Per cenare il sito si rivelerà fondamentale anche nella scelta della Locanda della Luna, suggestiva trattoria maremmana nel borgo di Tirli. Internet, comunque, non è l’unica risorsa del viaggiatore: i piatti migliori li gusterò sulla piazza di in un altro presidio medievale, Buriano, dove sorge il ristorante Il Cantuccio; la dritta, in questo caso, viene dalla guida Osterie d’Italia Slow Food, bibbia (cartacea) dei buongustai.

Spiaggia Le Rocchette, Castiglion della Pescaia
Poi ci sono le spiagge. La migliore è a Castiglione della Pescaia, in località Le Rocchette: a garantire, in questo caso, è Legambiente che l’ha insignita delle prestigiose cinque vele blu. Mare cristallino, spiaggia bianca e sullo sfondo quel che resta di un castello, guardiano del mare dall’undicesimo secolo. Immancabile un pomeriggio a Punta Ala, nella splendida caletta che dal porto guarda all’isolotto dello Sparviero: il mare, qui, è ancora più bello (anche se i prezzi della spiaggia attrezzata si fanno sentire).

Punta Ala, sullo sfondo l’isolotto dello Sparviero
Una vacanza breve, ma intensa. E il merito è anche della rete, piena di utenti che decidono di raccontare le proprie vacanze consigliando – e sconsigliando – cosa fare, dove alloggiare, dove mangiare. Il tutto a portata di un clic, o meglio ancora sulla videata dell’iPhone che – tra gps integrato e applicazioni dedicate – è sempre più un insostituibile compagno di viaggio, per evitare brutte sorprese e perdite di tempo.

Tutti i reportage di viaggio dei lettori

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter