Seconda retromarcia per Trenitalia, il bar sarà aperto a tutti i viaggiatori

Seconda retromarcia per Trenitalia, il bar sarà aperto a tutti i viaggiatori

Trenitalia di Mauro Moretti ha rimediato due figuracce in quindici giorni. Entrambe legate alla divisione in quattro classi (loro le chiamano servizi) per i treni ad alta velocità. La prima è stata quella sull’immagine scelta per pubblicizzare la quarta classe, la più economica: scelsero una famiglia di neri (di origine asiatica, ok, forse italiani, ma comunque neri). Dopo gli articoli di protesta (anche i nostri) la famigliola è scomparsa dagli spot. La seconda figuraccia è relativa al bar: nei piani di Moretti il servizio sarebbe stato negato ai più modesti viaggiatori della quarta classe: una vera e propria discriminazione. E anche su questo punto Trenitalia ha fatto marcia indietro, dichiarando di aver ascoltato “i suggerimenti e i commenti dei viaggiatori, anche attraverso il web”. Sarebbe carino sapere chi sono le menti geniali che curano la comunicazione e la strategia per l’azienda guidata da Moretti.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta