Calderoli perde la bussola e ci ricorda il cotechino di Monti e signora

Calderoli perde la bussola e ci ricorda il cotechino di Monti e signora

“Sto pagando l’attacco al capodanno di Monti”. Roberto Calderoli spiega così le inchieste e i dubbi che circondano il suo appartamento romano. In sostanza, avendo disquisito sul capodanno di Monti e le sue spese istituzionali (cotechino e lenticchie pagati e cucinati dalla signora Elsa), avrebbe subito una vendetta. Calderoli, un consiglio: faccia opposizione a Monti in parlamento (il materiale non manca) e si difenda al meglio da chi dubita della sua buona fede. Ma eviti il vittimismo: per quel capodanno fece una sonora figuraccia allora. Davvero ritiene utile ricordarlo a un paese che per (sua) fortuna è dotato di memoria così corta?