Ci voleva Buffon per dire parole sante sulla giustizia in Italia

Ci voleva Buffon per dire parole sante sulla giustizia in Italia

«Ci sono delle operazioni giudiziarie, e voi giornalisti lo sapete tre o quattro mesi prima. Uno parla con i pm e voi sapete il contenuto dieci minuti dopo: è una vergogna. Fuori da Coverciano c’erano le telecamere dalle 6 del mattino. Ho piena fiducia nei pm che possono fare piena giustizia. Perché non c’è nulla di peggio che giocare o speculare sulla vita delle persone». Così il capitano della nazionale Gianluigi Buffon nel corso di una conferenza stampa sulla vicenda calcio scommesse. Che dire? Quando c’era da criticarlo, lo abbiamo criticato, e anche duramente. Stavolta, però, non abbiamo nulla da eccepire. Solo da sottoscrivere. 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta