Toh, al campo d’accoglienza scoppia la rissa tra italiani ed extracomunitari

Toh, al campo d’accoglienza scoppia la rissa tra italiani ed extracomunitari

MIRANDOLA – Alla mensa del campo di accoglienza Andrea Costa di Mirandola deve intervenire la polizia. Sono le 13.45 di ieri quando tra un gruppo di terremotati italiani e uno di extracomunitari è appena nato un diverbio, che rischia di sfociare in una rissa. Il motivo della tensione è il menù proposto dai volontari della protezione civile. Considerato da alcuni sfollati troppo “vicino” ai gusti degli stranieri e poco rispettoso della tradizione culinaria italiana.

La storia la racconta questa mattina la Gazzetta di Modena. «Ad accendere la miccia – si legge sul quotidiano – non sono stati ospiti di origine extracomunitaria, bensì italiani, con alcune persone di origine meridionale che si sono pesantemente lamentate dei piatti offerti dalla protezione civile, insultando i volontari e accusandoli di cucinare pietanze ad hoc per gli immigrati». Alla fine si sfiora la rissa. Tanto che, racconta sempre il giornale, per riportare la calma è necessario l’intervento delle forze dell’ordine.

«Ci sono a volte episodi di ripicche tra etnie diverse – racconta alla Gazzetta di Modena Egidio Pelagatti, viceresponsabile nazionale Anpas che ha assistito alla scena – Italiani, arabi, pachistani, indiani, maghrebini: i menù proposti non sono graditi da tutti e qualche italiano ha voluto insinuare il sospetto che qui si favorisca la maggioranza extracomunitaria».

Racconta ancora Pelagatti: «Di solito cuciniamo molta carne bianca, come pollo e tacchino, oppure primi con verdure. Una parte degli italiani sospetta che che lo si faccia per gli extracomunitari, ma dimentica che durante la settimana, quando possibile, prepariamo anche carni di maiale e di manzo, compresi i ragù».  

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter