Ma dov’è il “nuovo corso” di Mediobanca?

Ma dov'è il “nuovo corso” di Mediobanca?

L’analisi è di quelle competenti, e non potrebbe essere diversamente perchè porta la firma di un grande giornalista economico come Massimo Mucchetti. E certo prende un punto vero: perchè mai i soci di Mediobanca dovrebbero prendersela ora che è indagato con Alberto Nagel, mentre ha fatto tutto quello che era in suo potere per difendere i loro stessi interessi? Il punto di dissenso, per noi, è però più radicale: “il nuovo corso di Mediobanca”, un nuovo corso fatto di mercato e non di relazioni, di partecipazioni strategiche e non del 15% di Rcs, non è ancora iniziato. E per il bene di tutti, prima poi dovrà iniziare: forse lasciare al suo destino Fonsai, perdere quei soldi e pensare al futuro, potrebbe essere un buon inizio. Indipendentemente dalle inchieste dei pm.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club