E alla fine anche la Curia di Milano criticò Formigoni

E alla fine anche la Curia di Milano criticò Formigoni

«Gli scandali delle ultime settimane possono essere interpretati come l’ennesimo segnale di una politica che ha smarrito la sua vocazione originaria». La nota di oggi del vicario dell’arcivescovo Angelo Scola non cita mai il Celeste, ma non ce n’è bisogno. Alla fine anche la Curia di Milano ha parlato. Alleluja