E la Lega, finalmente, scarica Formigoni

E la Lega, finalmente, scarica Formigoni

Ecco il comunicato con il quale la Lega Nord scarica Roberto Formigoni. 

Il Consiglio Federale della Lega Nord, riunitosi questa mattina nella sede di via Bellerio, ha approvato la relazione illustrata dal Segretario Federale Roberto Maroni, sull’attuale situazione della Regione Lombardia. Il Consiglio Federale, dopo un’ampia discussione, ha quindi dato mandato allo stesso Segretario Federale e al Segretario Nazionale lombardo, Matteo Salvini, di gestire la questione sia per quanto riguarda il nuovo assetto regionale che per la durata della legislatura regionale. A questo proposito il Consiglio Federale ha individuato come prioritari due soli punti: la legge elettorale regionale e la legge di bilancio, da approvarsi entro Natale, per poter così far coincidere il voto della Regione Lombardia con le elezioni politiche di aprile in unico election day. La Lega Nord infine richiede che tutti i consiglieri regionali rinviati a giudizio si dimettano dal loro mandato immediatamente.

Naturalmente, tutto è possibile, come sempre in politica. Ma il passo sembra davvero segnato, e tornare indietro – per una Lega che ha tentennato fin troppo agli occhi del suo elettore naturale – sembra realmente impossibile. E dunque, nella slavina piena e totale che già ha travolto un ciclo politico fin nelle sue fondamenta, sembra al crollo anche l’ultimo tassello strutturale e di lungo periodo: il potere di Roberto Formigoni in Lombardia. 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta