Errori a favore della Juve: pagata la vittoria anche a chi ha scommesso sul Catania

Errori a favore della Juve: pagata la vittoria anche a chi ha scommesso sul Catania

Un po’ di giustizia in questa domenica sportiva, se non proprio sul campo di gioco, almeno per quanto riguarda le scommesse. Oggi, infatti, il bookmaker irlandese Paddy Power, per la prima volta in Italia (paddypower.it), ha applicato la regola del “Justice Payout”, secondo cui le scommesse non andate a buon fine per un errore arbitrale vengono rimborsate o pagate ugualmente come vincenti.

Il fatto succede al Massimino durante la partita Catania-Juventus. Siamo ancora sullo 0-0 quando Bergessio segna e l’arbitro Gervasoni annulla il goal perché secondo lui è in fuorigioco. La rete però è regolare e la partita finisce 1-0 per la Juventus, mandando su tutte le furie il presidente del Catania Antonino Pulvirenti che accusa gli arbitri di “sudditanza psicologica”. Perché «il guardalinee il goal lo aveva dato. È stata la panchina della Juventus ad annullarlo, ed è impossibile che su sette arbitri nessuno abbia visto niente. È semplicemente una vergogna», continua il presidente del Catania su Sky, che afferma: «Con la moviola la Juve la partita l’avrebbe persa, ma i grandi club in campo non la vogliono, perché a loro non serve».

L’unica consolazione arriva per gli scommettitori che avevano puntato sull’1 del Catania. Paddy Power, infatti, pagherà loro la puntata, nonostante l’epilogo della partita, secondo quanto riferito da Agipronews, agenzia stamoa specializzata. Perché «certe volte il risultato è talmente ingiusto che è giusto rimborsare».

Impossibile oggi capire come e quando si applica questa regola. Sia in Italia che in Inghilterra, infatti, rispondono solo gli operatori del supporto clienti che spiegano «pubblicheremo noi a breve ulteriori spiegazioni». Oppure rimandano a domani per tutti i chiarimenti.