La Polinesia celebra la giornata dedicata a Gauguin

Il pittore parigino a Thaiti trovò una nuova dimensione vitale e artistica

La mattina dell’8 maggio 1903, il pittore francese Paul Gauguin fu trovato morto nella sua casa di Hiva Oa, nella Polinesia Francese.

Gauguin arrivò per la prima volta in Polinesia nel 1891. A Thaiti Gauguin trovò una nuova dimensione vitale e artistica:

«La civiltà mi sta lentamente abbandonando. Comincio a pensare con semplicità, a non avere più odio per il mio prossimo, anzi ad amarlo. Godo tutte le gioie della vita libera, animale e umana. Sfuggo alla fatica, penetro nella natura: con la certezza di un domani uguale al presente, così libero, così bello, la pace discende in me; mi evolvo normalmente e non ho più vane preoccupazioni» (Gauguin in Noa-Noa)

L’amore di Gauguin per la Polinesia è palpabile in tutte le sue opere. E la Polinesia ha reso omaggio all’artista proclamando l’8 maggio giornata di Commemorazione di Paul Gauguin.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter