La Spagna perde con il Brasile, è la fine di un’era?

3-0 nella finale di Confederations Cup

Fine di un ciclo? Se lo chiedono i tifosi iberici dopo la sconfitta subita dalle Furie Rosse con il Brasile. La nazionale maggiore spagnola non subiva una sconfitta dal lontano 2010, 0-1 contro la Svizzera che evidentemente ha imbroccato la partita della vita. Tre anni al top in cui Xavi, Iniesta e compagnia hanno vinto il mondiale in Sudafrica e l’Europeo 2012. Comunque vada, l’Italia sprecona di giovedì scorso e il Brasile veloce di Neymar hanno dimostrato che la formazione di Del Bosque, magistrale nel tiqui-taca –  l’arte di far girare la palla come se si giocasse a calcio a 5 – è battibilissima: inceppata, lenta, macchinosa. Si vedrà tra un anno, sempre in Brasile, se si è trattato soltanto di episodi e se dalla cantera emergerà qualche nuovo talento che saprà prendere il posto di chi ormai ha vinto tutto e forse difetta un po’ di motivazione. 

 https://www.youtube.com/embed/JbHGo3dT6KI/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT