Ruby-bis, condannati Fede, Mora e Nicole Minetti

Processo gemello a quello di Berlusconi

Sentenza di primo grado per Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti nell’ambito del processo Ruby bis. I giudici della V sezione penale del Tribunale di Milano hanno condannato a sette anni Emilio Fede e Lele Mora e a cinque anni Nicole Minetti. Per i primi due è stata decisa anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Contemporaneamente il giudice ha predisposto la trasmissione degli atti al pubblico ministero per la valutazione di eventuali ipotesi di reato in relazione alle indagini difensive e a quanto emerso durante il dibattimento. Le eventuali ipotesi di reato riguardnti le indagini difensive riguardano Silvio Berlusconi e i suoi legali e Karima El-Mahrough, cioè Ruby. La sentenza arriva a qualche settimana di distanza dalla sentenza di primo grado per Silvio Berlusconi, che lo ha visto condannato a sette anni. 
Per Nicole Minetti la condanna a cinque anni è accompagnata da l’interdizione ai pubblici uffici per la durata della condanna. Le accuse per Fede, Mora e Minetti erano di induzione e favoreggiamento alla prostituzione, anche minorile. 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta