Vent’anni di Berlusconi (attraverso i suoi manifesti)

Forza Italia dal 1994 ad oggi

I manifesti di Silvio Berlusconi, da quando è entrato in politica fino ad oggi, si sono distinti per la capacità di colpire e restare impressi nella mente degli italiani. Una carrellata di slogan, immagini, manifesti che va da Forza Italia e passa per le coalizioni: prima la Casa delle Libertà, e poi il Popolo della Libertà. Fino al ritorno, nel 2103, al marchio più forte, ancora a Forza Italia.
 

1994 – L’anno della discesa in campo

2001 – Il ritorno in campo e la seconda vittoria (giocando sulla sicurezza)

Il primo presidente operaio

L’ormai storico manifesto “Meno tasse per tutti”

2004 – Si vota per le amministrative e le europee

2006 – Nonostante la cosiddetta “operazione verità” perde le elezioni (ancora contro Romano Prodi)

2008 – L’anno della rivalsa: Berlusconi torna al governo per la terza volta

2013 – La grande rimonta: ancora con il Popolo della Libertà, Berlusconi trascina il partito a un risultato inaspettato, rendendo inutile il vantaggio del centrosinistra

Ma adesso il Pdl ha esaurito la sua funzione e viene archiviato. Ritorna Forza Italia. Ecco il manifesto presente in questi giorni nelle vie italiane

Alcuni video storici

Il discorso della discesa in campo di Silvio Berlusconi

Il videomessaggio del Cavaliere dopo la sentenza Mediaset (qui il testo integrale)

L’inno ufficiale di Forza Italia

Twitter: @giovanniferrar