Undici cose sul cervello che non sapevi

Saperne di più

Lo usiamo tutti i giorni, ma pochi sanno come funziona (e nessuno lo sa bene davvero). Ci sono alcune cose curiose, però, che val la pena scoprire. Ne abbiamo selezionate undici, tratte dal mondo della rete. E sono curiose abbastanza. 

1. Non è vero, nonostante quello che sostengono a Scientology, che si utilizza solo il 10% del cervello. Ogni sua componente ha una funzione e un utilizzo e viene sfruttata in ogni momento

2. Hai mal di testa? Non preoccuparti, non è certo il cervello che prova dolore: non esistono recettori del dolore nel cervello

3. Il cervello è l’organo (definiamolo così) con la più grande quantità di grasso di tutto il corpo: circa il 60%.

4. In generale si fanno, ogni notte, dai quattro ai sette sogni. I 50% viene dimenticato del tutto cinque minuti dopo il risveglio.

5. Se stai russando allora non stai sognando.

6. Non puoi farti da solo il solletico e ridere proprio a causa del cervello: sa che è il tuo tocco (il contrario se è un altro che fa il solletico a te)

7. Ci vuole una certa fatica per ridere a una battuta: sono coinvolte cinque aree diverse del cervello

8. Il cervello non è l’unica parte del corpo che ha cellule neuronali: si trovano anche nel cuore e nelle viscere (non è un caso che il sistema digerente abbia una sua autonomia)

9. Quando sei sveglio, il cervello consuma 23 watt. Abbastanza per tenere accesa una lampadina

10. Ogni giorno si fanno circa 70 mila pensieri (sembrano pochi, in realtà, ma non bisogna pretendere troppo. Basta che siano intelligenti)

11. Il contatto più lento che passa nel cervello va a circa 450 km all’ora, più o meno come la macchina più veloce (e si parla del più lento…)

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta