Fiat-Chrysler: un affare per chi?

L’acquisizione del 41,5% da Veba

Celebrata dai grandi media, in maniera un po’ acritica, l’acquisizione da parte di Fiat del 100% di Chrysler è probabilmente destinata a rimanere «nei libri di storia», come ha detto l’amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne. Ma quali saranno le conseguenze di questa mossa?

Il nostro speciale: le analisi sul deal, sui possibili effetti sull’Italia, sulle reazioni negli Usa, sul ruolo giocato dal sindacato Uaw, sui possibili sviluppi del marchio Alfa, sullo stato del settore dell’automotive in Europa e sulla manifattura in Italia. 

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter