Nuova scuola ecologica a Milano, quasi unica in Italia

Piazzale Axum

È aperta dal 7 gennaio la nuova scuola media di piazza Axum 5, a Milano, la prima realizzata dal Comune negli ultimi 40 anni. Quattrocento ragazzi proseguiranno l’anno scolastico nel nuovo stabile ecocompatibile, capace di resistere a un terremoto e dotato di impianti fotovoltaici. Come tutte le scuole nel 2014 dovrebbero essere, direbbe qualcuno. Eppure se si guardano le fotografie del nuovo edificio, sembra di vivere in un mondo diverso rispetto all’edilizia scolastica fatiscente a cui siamo abituati

(Le foto sono tratte dal profilo Flickr del Comune di Milano)

La nuova struttura, costruita in appena 2 anni e 10 mesi, sostituisce il vecchio edificio, chiuso e demolito nel 2007. La scuola è costituita dal piano terra e da due piani per 4.800 metri quadrati complessivi. Le aule a disposizione per le lezioni sono 16, situate al primo e al secondo piano. Per le attività didattiche sono operative 6 aule per l’educazione musicale, 6 per i laboratori, 2 aule informatiche, 1 palestra. Al piano terra, assieme agli uffici amministrativi, sono collocate due aule magne e un refettorio.

La scuola è a basso impatto ambientale: un impianto fotovoltaico di 80 pannelli installati sul tetto è in grado di erogare fino a 20 KW: in questo modo la scuola non solo è energeticamente autonoma, perché l’impianto riesce a soddisfare buona parte del fabbisogno energetico, ma si trasforma anche in una centrale di produzione di energia pulita durante la pausa scolastica estiva.

I pannelli solari termici consentono di massimizzare anche il risparmio energetico per una corretta gestione del riscaldamento, limitando l’impiego del gas metano per la produzione di acqua calda sanitaria. Questo permette di non utilizzare la centrale termica durante la stagione primaverile, con un risparmio generale che si attesta sul 30 per cento rispetto alle normali condizioni.

L’edificio, infine, è stato progettato con caratteristiche di resistenza ai terremoti: è suddiviso in 4 corpi indipendenti staticamente e in grado di oscillare e muoversi in modo autonomo. 

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter