Scuola, gli stranieri scelgono la formazione tecnica

I dati del Miur

Continua a crescere il numero degli studenti stranieri nelle scuole italiane. Nell’anno scolastico 2012/2013 erano 786.630, oltre 30mila in più rispetto all’anno precedente: un incremento del 4%, dovuto agli alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia che rappresentano ben 47,2% degli alunni stranieri totali. La differenza che salta all’occhio è che, mentre gli anni precedenti l’incremento della presenza degli stranieri era dovuto principalmente all’immigrazione, di recente l’evoluzione del fenomeno vede un incremento degli stranieri di seconda generazione. 

IL PERCORSO DI STUDI SCELTO. Dai dati del ministero dell’Istruzione emerge che nella scelta del percorso dell’istruzione secondaria di secondo grado, gli alunni stranieri prediligono la formazione tecnica, scelta dal 41% dei nati in Italia e dal 38,2% dei nati all’estero, e professionale, scelta dal 29,8% dei nati in Italia e dal 39,8% dei nati all’estero. Il liceo scientifico è scelto invece rispettivamente dal 14,8 e dal 10 per cento. 

IL PERCORSO SCOLASTICO. Ben il 38% degli alunni stranieri si trova in una situazione di ritardo scolastico, a fronte dell’11% di quelli con cittadinanza italiana. La percentuale è più elevata con il crescere dell’età.