Le acquisizioni più grandi delle aziende tech

Ti compro una startup

Non solo WhatsApp: la lista delle operazioni finanziarie in ambito tecnologico è lunga,e di solito vanno tutte in un’unica direzione: il più grande mangia il più piccolo. Il sito Hongkiat ha messo in fila quelle più costose in questo articolo. Noi ne abbiamo selezionate alcune. 

Facebook compra WhatsApp per 19 miliardi di dollari

È senza dubbio l’acquisto dell’anno. Soprattutto per la cifra da capogiro. L’acquisizione di WhatsApp da parte di Facebook per 19 miliardi di euro non è solo un’operazione commerciale, è anche il segnale che per una volta, forse, Mark Zuckerberg ha temuto per il futuro della sua creatura. Non fosse altro per le voci, vere o presunte, di un esodo di teenager versi altri lidi, tra i quali ci sarebbe proprio il servizio di messaggistica istantanea creato da Jan Koum. La grandezza di questa operazione sta tutta nei numeri: al di là della cifra economica sborsata per acquistare WhatsApp, Facebook si aggiudica 450 milioni di utenti mensili. Serve dire altro?

Google acquista Motorola Mobility per 12,5 miliardi di dollari

Prima che Facebook facesse l’affare dell’anno, Google deteneva il primato con l’acquisizione di Motorola Mobility nel 2011 per 12,5 miliardi di dollari. Con questa operazione Google si è assicurata, al posto di Apple, 17mila brevetti, compresi quelli per le tecnologie di comunicazione wireless. In precedenza, intorno alla metà del 2011, Google acquistò anche mille brevetti IBM, per lo più relativi ad hardware, ma ne perse circa 6mila in telecomunicazioni e brevetti di rete con Nortel, finiti a un gruppo di aziende tech, tra cui Apple e Microsoft, per la modica cifra di 4,5 miliardi di dollari.

Microsoft compra Skype per 8,5 miliardi di dollari

Prima che Microsoft lo acquistasse, Skype è stato per un periodo proprietà di eBay, che nel 2005 lo acquistò per 3,1 miliardi di dollari. eBay lo vendette a un investitore privato in perdita del 40%. Quando Google e Facebook si fecero avanti, Microsoft scese in campo comprando il servizio di chiamate VoIP per 8,56 miliardi di dollari. Da allora Skype venne installato automaticamente su tutti i dispositivi Windows ed è il canale utilizzato per un terzo delle videochiamate nel mondo.

Microsoft acquista Nokia per 7,2 miliardi di dollari

Considerato alla fine del secolo scorso il produttore numero uno nel settore della telefonia, Nokia ha venduto la sua unità di telefonia mobile a Microsoft per più di 7 miliardi di dollari nel 2013. I teorici della cospirazione hanno messo subito in risalto il coinvolgimento di Stephen Elop, nella decisione di fondere i canali hardware e di distribuzione di Nokia, con la piattaforma di Microsoft Windows Phone. Prima di essere dirigente Microsoft, Elop è stato amministratore delegato di Nokia durante l’acquisizione e diventerà il capo del team dei dispositivi di Microsoft al completamento di essa. Chiaro, no?

Yahoo! compra Tumblr per 1,1 miliardi di dollari

Marissa Mayer è entrata nella squadra di Yahoo! nel luglio del 2012 e si è subito interessata dell’acquisizione di una serie di startup tra cui RockMelt, Aviate e soprattutto la più costosa: Tumblr. Anche se questa piattaforma sta mostrando segni di rallentamento è comunque un contenitore con oltre 170 miliardi di blog e 78 miliardi di post. Una strategia tutta nuova per la società. Darà i suoi frutti?