Quattro numeri che spiegano il successo di WhatsApp

Dietro l’acquisizione dei record

Facebook ha annunciato l’acquisizione di WhatsApp per 16 miliardi di dollari (più altri 3 in 4 anni per dipendenti e fondatori). Si tratta di una pietra miliare spettacolare per i co-fondatori della società, Jan Koum e Brian Acton, e la loro notevole squadra.

Dal momento in cui hanno lanciato WhatsApp, Jan e Brian volevano un tipo di società diverso. Mentre altri cercavano attenzione, Jan e Brian evitavano i riflettori, rifiutando perfino di appendere un’insegna davanti agli uffici WhatsApp a Mountain View. Mentre i concorrenti promuovevano giochi e si precipitavano a costruire piattaforme, Jan e Brian sono rimasti a dedicarsi a un servizio di comunicazione veloce come fulmine, pulito e che funziona perfettamente.

Questo approccio ha fatto un buon servizio a WhatsApp e uno ancor migliore ai suoi utenti. WhatsApp ha fatto per la messaggistica quello che Skype aveva atto per le chiamate vocali e video. Con l’ uso di Internet come rete di comunicazioni, WhatsApp ha completamente trasformato le comunicazioni personali, che in precedenza era dominato da grandi operatori di telecomunicazioni di tutto il mondo. (…)

Quelli meno familiarità con WhatsApp e il suo meraviglioso prodotto si meraviglieranno di come una giovane azienda possa essere valutata così tanto. Molte di queste persone sarà negli Stati Uniti, perché non c’è nessun altra società di tecnologia statunitense che sia così tanto amata all’estero e così sottovalutata nel proprio Paese. WhatsApp ci ricorda altre società (…) – come PayPal e YouTube – i cui fondatori hanno scelto un percorso simile a Jan e Brian. Oggi PayPal e YouTube sono entrambi nomi familiari in tutto il mondo. Domani lo stesso sarà vero per WhatsApp.

Qui ci sono quattro numeri che raccontano la storia di WhatsApp : 450, 32, 1 e 0.

450. WhatsApp ha più di 450 milioni di utenti attivi, e ha raggiunto il numero più velocemente di qualsiasi altra società nella storia. E stato appena nove mesi fa che WhatsApp ha annunciato di avere 200 milioni di utenti attivi, che erano già più di Twitter. Ogni giorno, più di un milione di persone installa l’applicazione e iniziare a chattare, e rimangono più connessi su WhatsApp che su qualsiasi altro servizio. Incredibilmente, il numero di utenti attivi al giorno di WhatsApp (rispetto a quelli che fanno il log-in ogni mese) è salito al 72 per cento. Lo standard del settore è compreso tra il 10% e il 20%, e solo per una manciata di aziende è superiore al 50 per cento. ( … )

32. Anche per gli standard delle migliori aziende tecnologiche del mondo, WhatsApp funziona in modo agile. Con solo 32 ingegneri, uno sviluppatore di WhatsApp supporta 14 milioni di utenti attivi, un rapporto senza precedenti nel settore (il team di supporto di WhatsApp è ancora più piccolo). Questo gruppo leggendario ha costruito un servizio affidabile, a bassa latenza, che elabora 50 miliardi di messaggi ogni giorno su sette piattaforme utilizzando Erlang, una scelta insolita ma particolarmente azzeccata. Tutto questo pur mantenendo un “uptime” superiore al 99,9% , così gli utenti possono contare su Whatsapp allo stesso modo in cui si affidano a un segnale di linea. ( … )

1. Jan mantiene una nota di Brian attaccata alla sua scrivania che dice “No Ads! No Games! No Gimmicks!” (nessuna pubblicità! nessun gioco! nessun espediente!). Serve come promemoria quotidiano del loro impegno a rimanere concentrati sulla costruzione di una esperienza di messaggistica pura. Questa disciplina si riflette in un approccio non convenzionale di WhatsApp al business. Dopo un anno di uso gratuito, il servizio costa 1 dollaro all’anno (79 centesimi di euro) – senza i costi degli sms. Questo permette di far risparmiare agli utenti fino a 150 dollari all’anno. ( … )

0. Non ci può essere una migliore testimonianza della natura virale di WhatsApp del fatto che la società ha compiuto tutto questo senza investire un centesimo in marketing. A differenza dei loro concorrenti più piccoli, non ha speso nulla nell’acquisizione di clienti. L’azienda non ha assunto nemmeno un esperto di marketing o di Pr. Eppure, come per i più grandi marchi del mondo, è stato creato un forte legame emotivo con i consumatori. Tutta la crescita di WhatsApp è venuta da clienti soddisfatti che incoraggiano i loro amici a provare il servizio.