Siria, 60 morti in 24 ore di violenza

Fotonotizia

Una donna cerca riparo insieme ai suoi figli mentre le forze governative colpiscono con un attacco aereo la città di Aleppo. La città resta spaccata a metà, dopo che nell’estate 2012 un’offensiva dei ribelli ne ha conquistata una parte. Secondo le agenzie, il bilancio delle violenze verificatesi nelle ultime 24 ore nelle regioni nordiche di Aleppo, Damasco, Homs, Dayr az Zawr è di 60 civili. Mentre l’agenzia filogovernativa Sana racconta i bombardamenti come un «successo del glorioso esercito siriano contro gruppi di terroristi».

Al Jazeera pubblica il video – non verificato – degli abitanti della città di Aleppo in fuga verso la regione di Idlib, a sud ovest di Aleppo, dopo i bombardamenti massicci delle ultime ore:

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter