Una piramide ci dice quanto dipendiamo dalla tecnologia

Distrazione di massa

Chi ha studiato psicologia certamente ricorderà uno degli argomenti cardini della psicologia moderna. Stiamo parlando della teoria della gerarchia dei bisogni elaborata dallo statunitense Abraham Maslow. In particolare allo psicologo americano è associata la creazione di una piramide ideale, suddivisa in cinque parti, in cui venivano rappresentati – in ordine crescente dalla base verso il vertice – i bisogni che ogni essere umano deve soddisfare progressivamente, per raggiungere la realizzazione di sé. Non ce ne vogliano gli appassionati della materia, se – con le dovute proporzioni ovviamente – ci è venuto in testa di paragonare la piramide di Maslow ad un’altra ben più moderna (che abbiamo scovato sul sito informationbeatiful.net), ma sicuramente meno accademica. Si tratta di una rappresentazione che mette in ordine la gerarchia delle distrazioni che ogni soggetto subisce, in relazione all’utilizzo di social network e device vari. E indovinate cosa c’è in testa alla piramide, prima che il vostro partner vi chiuda violentemente il computere sulle dita? L’utilizzo dell’iPhone. 

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter