Altro che calcio: sono altri i Mondiali che contano

Altro che calcio: sono altri i Mondiali che contano

Se i Mondiali non fossero solo di calcio, tutti i Paesi sarebbero campioni. Che significa? Lo si capisce bene guardando questa bella infografica del Wall Street Journal. Riproduce la griglia del Campionato del Mondo, con i Paesi che partecipano, ma inserisce criteri di classificazione molto diversi.

Ad esempio: qual è Paese è il Campione del Mondo per numero più basso di omicidi? E quale per crescita più lenta della popolazione? Sono tutti parametri poco sportivi (ma anche simpatici: ad esempio il Paese che ha la maggior quantità di Starbucks – non può essere l’Italia, che non ne ha nemmeno uno; quello più popolato e quello meno popolato, quello con più McDonald’s, quello con più follower su Twitter, e così via..)

E così abbiamo selezionato alcuni criteri diversi, trovando Campioni più insoliti. Se i Mondiali fossero di obesità, chi vincerebbe? Gli Usa, che domande!

E se si giocasse la Coppa del Mondo del Paese con più acqua? Anche qui il primo classificato stravince: è l’Olanda

Il Paese con il più basso tasso di omicidi? Il tranquillissimo Giappone

E l’Italia? Non vince mai? Certo che sì, ma solo nella categoria “Crescita della popolazione più bassa”