I film di Hitchcock ristretti in 1000 fotogrammi

I film di Hitchcock ristretti in 1000 fotogrammi

Abbiamo già parlato di Hitchcock, lo facciamo ancora. L’occasione la fornisce l’artista britannico Dave Pattern, che ha creato un’opera un po’ cervellotica ma che merita una certa attenzione. Si intitola 1000 Frames of Hitchcock: comprime i 52 film più importanti del regista in uno storyboard di 1000 fotogrammi. Più o meno sono sei secondi.

L’idea è bizzarra. Come spiega qui, Pattern l’ha avuta nel 2003, quando creò un sito per avere informazioni sulla distribuzione di dvd di film di Hitchcock nel mondo. «La qualità delle pubblicazioni differiva in modo vistoso da Paese a Paese». Da quel momento, come una valanga, l’idea si è ingrandita e ha preso una forma nuova: i film ristretti.

La cosa notevole, come sottolineano qui, è che anche se filtrati in 1000 fotogrammi, i film mantengono tutta la propria identità: i colori, la struttura narrativa, l’espressività, le storie interne dei personaggi, l’evoluzione visiva. Rimangono belli da vedere, anche statici e senza sonoro.

Ecco alcuni esempi:

La finestra di fronte

La donna che visse due volte