Stage in ambasciata, ecco il bando per 82 posti: finalmente c’è un compenso

Stage in ambasciata, ecco il bando per 82 posti: finalmente c’è un compenso

Dal 2002 al 2012 i giovani italiani hanno avuto la possibilità di fare delle esperienze di stage all’interno della Farnesina e di ambasciate, consolati e istituti di cultura italiani in giro per il mondo. Erano i famosi “tirocini Mae-Crui”: ambitissimi dai giovani, sopratutto da chi studiava Scienze politiche e sognava una carriera nella diplomazia, anche se problematici dal punto di vista della sostenibilità – dato che non era previsto alcun rimborso spese a favore degli stagisti, nemmeno un contributo per il viaggio o per l’alloggio, nemmeno per quelli destinati a sedi lontanissime e carissime come New York o Tokyo. Poi i tirocini Mae-Crui sono stati bruscamente interrotti, nel 2012, e migliaia di giovani sono stati privati di questa opportunità di formazione. La notizia è che sono tornati. Hanno un altro nome: tirocini Mae-Miur-Crui. E non è certo la sola novità: il bando, pubblicato…

Continua a leggere sul sito della Repubblica degli Stagisti

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter