Le mille somiglianze tra Kobe Bryant e Michael Jordan

I due giocatori sono entrambi fenomeni. Ma si vede che il primo studia, copia e omaggia il secondo. Nel tentativo di superarlo nella classifica dell’Olimpo della pallacanestro

Cosa accomuna Michael Jordan a Kobe Bryant? Molte cose. Ad esempio, che sono la stessa persona. Lo dimostra questa serie di video, che mette in fila azioni di gioco del tutto identiche dei due giocatori. Quando si dice del tutto identiche, vuol dire proprio che sono uguali.

 https://www.youtube.com/embed/v27Hk5OIe-k/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

 https://www.youtube.com/embed/C5tagtU4AV8/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

 https://www.youtube.com/embed/JnB9bvud6IU/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Sono rari i casi in cui uno sportivo cita un altro sportivo. Le mosse tecniche sono standard, i migliori le fanno nel modo migliore, e le occasioni di gioco cambiano sempre. Ma come Messi cita Maradona con lo slalom dal centrocampo, seguito da un gol, così può essere interpretata la perfetta somiglianza delle mosse di Bryant: un omaggio, una citazione al maestro dei maestri. E forse, anche, un messaggio a tutti gli altri: io non sono da meno.

Anche perché Bryant milita nei Lakers di Los Angeles, storica rivale dei Chicago Bulls di Jordan e, come punteggio, si è dimostrato in grado di superarlo. Bryant è al terzo posto, sopra di lui ci sono solo Karl Malone (anche lui passato, per qualche anno, nei Lakers) e dal primo in assoluto, cioè Kareem Jabbar. E Jordan? È quarto, e non è più nemmeno in attività.

Certo, la distanza tra i due rimane, e non è solo una questione di statistiche. Michael Jordan è stato un’icona, il simbolo del basket di un intero decennio (forse anche di più), fenomeno raro nelle sue azioni spettacolari. La sua elevazione, e il tempo in aria restano leggendari.

Ma questo non impedisce a Bryant di sognare di scalzare un mito. Che sia il suo sogno, lo si vede da tante cose. Ad esempio, dai numeri: Jordan aveva la maglia con il numero 23, Bryant con il 24. Viene dopo, sì. Ma è più in alto.