The ®esistanceVaccinarsi o no? Cosa ne pensano i milanesi

Le polemiche riguardano quelle obbligatorie per i bambini, ma non va sottovalutata la questione delle vaccinazioni per le influenze stagionali, che riguardano gli anziani

Sta per iniziare il grande freddo e il rischio di prendersi una brutta influenza è alle porte. Per chi è più anziano, insomma, è il momento in cui porsi la fatidica domanda: «Mi vaccino o non mi vaccino contro l’influenza?». Per molti è una prassi. Per altri, stereotipi, luoghi comuni e paure fanno da deterrente a una pratica che potrebbe preservare loro malanni e brutte sorprese.

Per ascoltare dalla viva voce di chi oggi è alle prese col dubbio amletico della vaccinazione anti-influenzale, ci siamo appostati nei pressi di un supermercato nel centro di Milano e abbiamo chiesto a un po’ di anziani cosa ne pensassero del vaccino, testando la loro conoscenza in merito.

Ciò che hanno risposto – soprattutto quando non hanno risposto – ci ha sorpreso, ma fino a un certo punto. Segnale, questo, che di strada, per evitare la cattiva informazione sul tema, ce n’è ancora parecchia, da fare. A sciogliere ogni dubbio, in ogni caso, ci ha pensato il dottor Michele Conversano, già presidente della Società Italiana di Igiene.