Nuova Zelanda, il Paese dimenticato dalle mappe

Un tumblr ironico e rassegnato raccoglie tutte le cartine in cui il Paese viene omesso, tralasciato, stralciato. Tanta solidarietà

È una strana maledizione, quella che colpisce la Nuova Zelanda. Non si tratta di niente di pericoloso, per carità. È più una cosa simbolica: per chissà quali combinazioni, è destino che, se deve mancare un Paese in una mappa del mondo, ecco, quel Paese sarà la Nuova Zelanda.

Colpa della proiezione di Mercatore, che la pone in basso a destra, dove non guarda mai nessuno: in fondo basta percepire una macchia scura grande, cioè l’Australia, e tutti sono soddisfatti. Tutti, certo, tranne i neozelandesi che, stanchi di essere sempre cancellati dalle cartine della Terra, hanno deciso di alzare la voce. E come? Con un Tumblr, che raccoglie tutte le mappe in cui il loro Paese è, per errore o dimenticanza, assente. Sono tantissime e (cosa notevole) provengono da tutte le parti del mondo.

Il tumblr si chiama World Maps Without New Zealand, ha come presentazione solo una laconica riga: “It’s not a very important country most of the time”, e passa in rassegna le mappe che hanno escluso i neozelandesi dal pianeta. Come queste:




Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta