E la parodia porno di Star Wars vende il 500% in più

Un film del 2012 costato ben 11 milioni di dollari torna a guadagnare grazie al battage su Star Wars VII. Un film che ha vinto, nel suo genere, molti premi

Non si risveglia solo la Forza: con l’uscita del settimo episodio della saga di Guerre Stellari si impennano anche le vendite della sua parodia pornografica, Star Wars XXX. Un aumento del 500%. Lo spiega il rapporto di Mashable sui Dvd venduti, che però non fornisce cifre assolute (potrebbero essere anche solo cinque). “Già a novembre si è notata una crescita dellle vendite. Ma è a dicembre che i dati su Star Wars XXX sono esplosi”. Lo dice Jeff Dillon, responsabile delle vendite online del sito GameLink.

La cosa notevole è che Star Wars XXX non è un prodotto di tutto il battage su Guerre Stellari che da mesi bombarda il pianeta. È stato fatto nel 2012, prodotto da Axel Braun, e che tra le altre cose è costato ben 11 milioni di euro. Certo, quasi nulla in confronto a quanto sborsato da J.J. Abrams, cioè una bella mazzata da 200 milioni di euro.

Il trailer, senza spoiler e senza scene “pericolose”, è questo:

 https://www.youtube.com/embed/X56oTgum_VQ/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

La cosa notevole è la grande cura con cui Star Wars XXX continui a ripetere che si tratta di una “parodia”. Perché? Evitano in questo modo la reazione della LucasFilm e della Disney, pronti a bastonare con durezza (per via giuridica) tutte le versioni pornografiche della saga sorte ne tempo. Questa, invece, resiste, perché è, in via formale, una parodia. Come Balle Spaziali, per capirsi. E per questo la fa franca.

Il film, comunque, ha ricevuto ben 15 premi, tra cui l’Avn Award per la miglior parodia nel 2013, l’anno dopo la sua uscita. La Forza, qui, assume un significato molto diverso. E immaginatevi cosa farà Chewbacca..

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta