Il piano geniale di Hillary Clinton per sconfiggere l’Isis

Ci voleva la candidata democratica alle presidenziali Usa (nonché moglie dell’ex presidente Bill) per sfornare, in poche slide, la soluzione a tutti i nostri problemi. Come al solito sono gli americani a levarci le castagne dal fuoco

Siamo a posto. Hillary Clinton, candidata alla Casa Bianca alle presidenziali 2016, nonché moglie dell’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, ha un piano in tre parti per sconfiggere l’Isis. Lo spiega su Twitter, con un annuncio quasi festoso, “Hillary has a plan”, e qualche slide, come oramai è di moda per i politici che devono vendere un po’ di fuffa agli elettori. Il piano (non un piano qualsiasi, ma un vero piano) è questo:




Molto bene. Sradicare l’Isis dalla Siria e dall’Iraq, smantellare la rete globale del terrorismo e prevenire ogni attacco a casa. Come avevamo fatto a non pensarci prima? Come ha potuto Obama non arrivarci?

E tutto questo di fronte a un Donald Trump qualsiasi che la accusa di esser stata lei la creatrice, insieme a Obama, dell’Isis. Che dire, allora? Una semplice constatazione: che la corsa per le presidenziali ha visto giorni (e candidati) migliori.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta