Vincere lo stress: ecco la canzone che sconfigge l’agitazione

Secondo una ricerca condotta negli Usa esiste un brano in grado di ridurre la tensione del 65%. È poco noto ma, forse, anche troppo efficace

Male di vivere, angoscia esistenziale, dolore diffuso. C’è chi si abbandona allo spleen, chi cerca conforto tra gli psicologi, chi invece – rivelando più saggezza – ascolta la musica. E si rilassa. Secondo Rachael Dove, neuro-scienziata e autrice di “Anxiety, The Epidemic Sweeping Through Generation Y”, c’è troppa agitazione in giro. È un’angoscia generazionale, dovuta (guarda un po’) all’eccesso di scelta, di offerta, di possibilità. Risolvere il dramma di una scelta giusta provoca difficoltà e dolore. Per farlo, forse, serve l’aiuto di una bella musichetta.

Gli scienziati, ebbene, l’hanno trovata. Secondo alcuni ricercatori del laboratorio Usa Mindlab International, in uno studio del 2013, la musica migliore per aiutare persone che cercano di risolvere un enigma sarebbe Weightless, opera della band Marconi Union. Secondo gli esperimenti il brano sarebbe in grado di provocare una riduzione del livello di ansia del 65%, e anche del tempo necessario per riposare (meno 35%). È così efficace che, secondo uno di questi ricercatori, non va ascoltata quando si sta al volante.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta