Hollywood e molestie: ecco il sito che ti dice se il film che guardi è legato a un predatore sessuale

Si chiama Rotten Appl.es, e indica le "mele marce" che rovinano tutta l’industria cinematografica. Chi vuole fare una visione consapevole, etica e informata, ora ha uno strumento in più

Una volta, per decidere se guardare un film contavano le sue qualità estetiche. Se era bello, lo si guardava. Se era brutto, si cambiava canale (se in televisione) o lo si scartava, in favore di un altro (al cinema). Era semplice. Adesso, per decidere se guardare un film, contano le qualità etiche degli attori (neanche dei personaggi: degli attori), dei registi e dei produttori. È un film stupendo ma prodotto da Weinstein? Cambia canale. È stato premiato agli Oscar ma c’è anche Kevin Spacey? Gira subito. Insomma: se c’è la mano di un “predatore sessuale”, quel film va boicottato.

Per venire incontro a queste nuovissime e particolari esigenze, hanno creato un sito/database che elenca tutti i film, gli spettacoli, i documentari in cui compare o c’entra qualsiasi persona accusata (ma non ancora condannata) di molestie sessuali. Si chiama Rotten Appl.es, che ha proprio questo obiettivo: rendere consapevole il pubblico “di quanto siano pervasivi nel mondo del cinema e della tv gli atti di molestia sessuale. E aiutare chiunque voglia avere un rapporto etico nel consumo di prodotti culturali”.

Non è un modo per condannare, dicono, ma per far conoscere. Esistono persone che, di fronte a queste situazioni, si pongono il problema. Alcuni lo risolvono con (troppa?) facilità, sottolineando che un conto è l’arte, un conto la vita privata. Altri, invece, lo investono di questioni più profonde. Scegliere un film, insomma, non è più un semplice fatto di gusti. È anche un modo per dire da che parte si sta.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta