Too Much, ecco l’app per regalare il cibo che non mangi

Contro lo spreco alimentare, ecco una possibilità di condividere i propri pasti con altre persone: un’idea di un attore belga potrebbe cambiare le abitudini di tante persone

Un’idea così semplice che sembra incredibile non ci abbiano pensato prima. Una app per sconfiggere (o anche solo ridurre) lo spreco alimentare. Si chiama Too Much e funziona come una sorta di frigorifero solidale: “Mettere in contatto le persone che preferiscono donare ad altri il loro cibo in eccesso anziché buttarlo, e quelli che preferiscono riceverlo anziché comprarlo”, spiega il suo ideatore, l’attore belga Charles Dupont.

Insomma, una piattaforma di comunicazione e scambio di cibo lanciata a fine gennaio in Belgio e che ha già un migliaio di iscritti. Funziona, al momento, perché è molto semplice. Basta cliccare sul tasto “Donare del cibo”, e poi postare la descrizione del prodotto con tanto di immagine e poi fissare un orario di ritiro. Con la geolocalizzazione automatica, l’informazione viene girata a tutte le persone collegate più vicine. Gli altri, che invece il cibo lo cercano, potranno visualizzare le offerte e poi cliccare su quelle cui sono interessati. A quel punto dovranno solo fissare un appuntamento con il proprietario.

Avviene tutto così, in semplicità, senza spese e soldi che girano. Non è una app che aiuta l’economia, forse, ma di sicuro migliora la vita. Evita di sprecare cibo e fa felici persone che, per qualsiasi motivo, non vogliono/possono comprarlo.