Tutte le pubblicità (bellissime) girate da David Lynch

Il regista americano non si è fatto mancare niente nella sua carriera: oltre a film celebri e importantissimi, si è dedicato anche a delle remunerative pubblicità

Non di solo cinema vive l’uomo. E se l’uomo si chiama David Lynch, allora si può stare sicuri che vivrà anche di pubblicità. Non tutti lo sanno, ma nel picco della sua carriera, cioè subito dopo l’uscita di Blue Velvet, quando sembrava a tutti che l’artista, nelle parole di David Foster Wallace, rappresentasse “chiaramente il principale regista d’avanguardia “insolita” ma anche percorribile in senso commerciale”.

E così fu: avanguardia e commercio significano pubblicità. Lynch cominciò con Calvin Klein, adattando scritti di Francis Scott Fitzgerald, Ernest Hemingway e David Herbert Lawrence, per il profumo “Obsession”. Dopodiché adatto Twin Peaks in veste umoristica per Georgia Coffee, uno dei marchi di caffè più diffusi in Giappone. Ma non solo: lo hanno ingaggiato anche il Dipartimento della Sanità di New York, Armani (per un profumo), Yves-Saint Laurent, Gucci e Dior. Ma anche Barilla, Alka-Seltzer e Clear Blue Easy, per parlare di test di gravidanza.

Questa è la compilation di tutte queste esperienze:

Ogni pubblicità mantiene il rigore della forma commerciale, ma anche il tocco e le atmosfere, ambigue, sinistre e surreali, tipiche del regista.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta