Perché le lontre adorano palleggiare i sassi

Una forma di gioco? Un tipo di allenamento per cacciare meglio le loro prede? È uno dei tantissimi misteri del mondo della natura

Il mondo della natura è pieno di misteri. Uno di questi riguarda la strana passione delle lontre per le pietre. Le tengono nelle loro “mani”, le palleggiano, le fanno rimbalzare e scivolare lungo il corpo facendo quello che ha tutta l’aria di un gioco. Ma si stanno davvero divertendo?

Secondo alcuni scienziati sì. Non sarebbe strano: sono tante le specie animali che, di tanto in tanto, si divertono muovendo gli oggetti (si pensi ai gatti con i gomitoli di lana, o ai cani che rincorrono i bastoni). Secondo altri, invece, ci sarebbe dell’altro.

Le lontre si cibano di crostacei e imparano fin da giovani ad afferrarli al volo e schiantarli su qualche superficie per romperne la corazza e prenderne la carne. Quello con i sassi, sostengono alcuni, potrebbe essere una forma di allenamento. È possibile.

Restano ancora da spiegare anche altri dettagli. Ad esempio il fatto che alcuni esemplari conservino la stessa pietra “da gioco” per tutta la vita, nascondendola in alcune tasche della pelle che hanno sotto le braccia.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta