OutfitAddio borsetta, le donne adesso scelgono lo zaino (e cambiano la moda)

Fine di un’epoca, di una moda, di un’idea di femminilità. Dietro al nuovo trend anti-borsetta ci sono ragioni di praticità, comodità e di salute

da Pexels

Dagli Usa all’Europa, la nuova rivoluzione fashion sta guadagnando terreno. Poco alla volta le donne, soprattutto quelle che lavorano in ambienti da collari bianchi, stanno abbandonando, insieme alle tradizioni del passato, anche i suoi ornamenti. E dicono addio alla borsa (piccola o grande che fosse) preferendo, con gioia, lo zainetto.

È un cambiamento piccolo, ma non di poco conto. Come mostra una rcerca di mercato condotta da NPD, nel 2018 le vendite di zainetti per donne è aumentata del 28% (dato in controtendenza, invece, con il declino riscontrato sul fronte maschile), in conformità con un cambiamento di abitudini nato nelle grandi città, come New York, ma presto diffuso nel resto degli Usa e dei Paesi occidentali.

La borsetta, nonostante gli anni di onorato servizio, sconta due problemi importantissimi: non è abbastanza capiente e, soprattutto, è scomoda. Deve essere abbastanza grande da contenere un laptop, il trucco, eventuali abiti da palestra, una bottiglia d’acqua, fogli di appunti, telefoni et alia – cosa molto difficile, specie se si desidera che sia anche chic. E poi, troppo peso sbilanciato su una delle spalle, oltre a fare male, provoca danni di lungo periodo alla spina dorsale. Non sono poche le donne, scrive questo articolo, che hanno dovuto arrendersi allo zainetto. “Avevo notato che la mia spalla destra, quella su cui di solito reggevo la mia borsa, cominciava a essere più bassa rispetto alla sinistra. E setivo un forte dolore al collo, sempre sul lato destro”, spiega Lisa Gillespie, reporter di Louisville.

Il passaggio borsa-zaino è stato accompagnato da altri cambiamenti nell’outfit, cioè dall’ascesa del cosiddetto “athleisure” (fusione tra abiti sportivi e capi formali) e dall’affermazione delle sneakers come scarpe da ufficio. Entrambe le due cose sono avvenute nel nome del comfort e della comodità. Naturale, di conseguenza, che prima o poi sarebbe toccato anche allo zaino.

L’industria della moda si è subito adeguata: prima con minibackpack in stile anni ’90, ripresi e rilanciati sul mercato. Poi l’arrivo di zainetti nuovi e professionali, eleganti e di livello. Un trend che ha coinvolto anche i designer di borse come Prada e Gucci. La donna vuole sentirsi libera, hanno capito, a cominciare dalle sue mani.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta